mercoledì, Febbraio 28Che Carattere hai tu? divertiti con i nostri Test

Come posso tagliare le cipolle senza piangere?

Come posso tagliare le cipolle senza piangere?

Tagliare le cipolle può essere un’esperienza lacrimosa, ma con alcuni trucchi e consigli, è possibile ridurre al minimo o addirittura eliminare le lacrime. La lacrimazione degli occhi è a causa di enzimi che formano un gas quando si taglia la cipolla, una cosa certa è che questa sensazione è davvero molto fastidiosa e a volte ci fa desistere dall’idea di cucinarla. Tuttavia esistono alcune strategie per evitarlo o quanto meno ridurre il fastidio:

Usare il limone

Strofinare un pezzo di limone sul tagliere,  poi potrete procedere a tagliare la cipolla riducendo  il rischio di piangere. Questa soluzione vi permette anche di evitare che l’odore della cipolla penetri nel tagliere lasciandolo in giro nella cucina con questo odore che non a tutti può piacere.

LEGGI ANCHE: Come cucinare un uovo perfetto.

Utilizzare un coltello affilato

Usare un coltello affilato e tagliare velocemente riduce le lacrime. Il processo preserva le pareti cellulari e minimizza il rilascio di gas irritanti.

Congelare le cipolle

La cipolla va messa nel congelatore per 15 minuti prima di tagliarla. In questo modo gli enzimi risultano meno volatili e quindi il risultato è che in aria ci saranno meno enzimi che causano l’irritazione dei tuoi occhi.

Tagliare le cipolle sott’acqua

Far scorre l’acqua dal rubinetto e tagliare le cipolle sott’acqua o lasciare le cipolle a mollo dentro un contenitore per 30 minuti prima di tagliarle. Entrambi questi metodi aiutano a ridurre i composti che vengono rilasciati quando si tagliano e impediscono di irritare gli occhi tuttavia questa azione elimina un po’ del sapore delle cipolle.

Soluzioni alternative

Un trucchetto consiste nel tagliare la cipolla con la cappa aspirante accesa o indossare degli occhiali che grazie alle lenti faranno da muro tra la cipolla e gli occhi e vi proteggeranno un minimo dal bruciore. Lo stesso effetto si ha utilizzando delle lenti a contatto, se non portate occhiali o lenti potete provare con gli occhialini da mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *